home
design e cultura quotidiana

Do, re, mi, fa, sol...

Arezzo, via Madonna dell'Orto

apri apri

Incerti sono la data, comunque intorno all’anno mille (990-1050 ca) e il luogo di nascita di Guido Monaco (Ferrara? Pomposa? Arezzo? Talla?). Certo è comunque che la sua attività si svolse prima a Pomposa e poi ad Arezzo dove completò la sua opera fondamentale, il Micrologus e dove consolidò il metodo della scrittura musicale su righe (tetragramma) e la scala delle note. Quest’ultima fu inventata per aiutare i confratelli a distinguere le note e prende origine da un acronimo dell’Inno a San Giovanni:

Ut queant laxis
Resonare fibris
Mira gestorum
Famuli tuorum
Solve polluti
Labii reatum
Sancte Iohannes

Ut fu poi cambiato in Do ma in Francia, ad esempio, è rimasto per indicare la prima nota.

Questa scheda è nella categoria
lapide \

Apri il Typo Tour in GoogleEarth
Apri il Sign Tour in GoogleEarth
Vuoi partecipare alla realizzazione del Typo Tour?
Proponi un luogo

Inserito da il 13.08.07 | (0)


Condividi:        



 

Il Grand Tour della tipografia italiana





SocialDesignZine
periodico online
autorizzazione del Trib. di Milano
n. 366 del 11/06/08
anno VI


Aiap

associazione italiana progettazione per la comunicazione visiva

Ultimi commenti


Cerca



Archivi


Notifica



 
Per Cancellarti clicca qui.


Libri consigliati

Andrea Rauch, Gianni Sinni, SocialDesignZine vol. UNO Andrea Rauch, Gianni Sinni, SocialDesignZine vol. DUE Il mondo come design e rappresentazione Ellen Lupton, Graphic Design The New Basics Steven Heller, Mirko Ilic, Design Anatomy Albe Steiner, Il mestiere di grafico Italic 2.0 Michael Bierut, Seventy nine short essays on design Progetto grafico Alba. Nuovi manifesti italiani Spaghetti grafica. Contemporary Italian Graphic Design Disegnare le città